Rinviata al 2021 la 46°edizione della Fiera Agroalimentare Mediterranea di Ragusa

E’ con grande dispiacere che questa Camera di Commercio comunica che la 46^ edizione della Fiera Agroalimentare Mediterranea, prevista a Ragusa dal 25 al 27 settembre 2020, non avrà luogo e viene pertanto rinviata al prossimo anno.

La decisione, senza dubbio sofferta, è stata presa dalla Giunta Camerale nella riunione del 29/07/2020, che seguiva ad altre riunioni di Giunta, nonché ad incontri del Comitato Coordinatore della FAM, nel corso dei quali era stata prospettata la possibilità che, compatibilmente con le condizioni sanitarie relative alla epidemia di Covid 19, che sembravano essersi avviate in senso favorevole nei mesi di maggio e giugno e in attesa di nuove disposizioni governative in merito allo svolgimento di eventi, la 46^ FAM potesse comunque svolgersi regolarmente, pur con l’adozione di tutte le cautele necessarie. Tale decisione aveva già portato ad avviare gran parte delle azioni preliminari alla consueta attività organizzativa, così come viene svolta annualmente fin dai primi mesi dell’anno.

L’evolversi della situazione epidemiologica di queste ultime settimane, che ha poi portato alla proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre 2020, ha purtroppo reso necessaria una profonda riflessione da parte degli Amministratori camerali che, tenendo in debito conto senz’altro le legittime aspettative di tutti gli imprenditori ed espositori a vario titolo interessati allo svolgimento della manifestazione, hanno in primo luogo valutato le prioritarie e fondamentali esigenze di salvaguardia della salute pubblica, esigenze che hanno determinato nel nostro paese l’annullamento della maggior parte delle fiere con grande partecipazione di pubblico, a causa delle evidenti difficoltà nella gestione degli inevitabili assembramenti.

Dopo avere valutato approfonditamente la situazione delineatasi in queste ultime settimane, che registra un nuovo aumento della curva dei contagi da Covid 19 e che difficilmente potrà evolversi in maniera totalmente positiva entro il breve lasso di tempo che intercorre da ora all’inizio della manifestazione, presa in attenta considerazione la particolare situazione logistica dell’area fieristica e le azioni che sarebbero indispensabili per organizzare la fiera in condizioni di assoluta sicurezza, è stato purtroppo constatato che, pur con l’adozione di tutti gli strumenti di distanziamento e prevenzione possibili, non sussistono le condizioni oggettive per una organizzazione della 46^ FAM che possa garantirne uno svolgimento esente da qualsivoglia rischio epidemiologico, il tutto a causa dell’imponente e prevedibile afflusso di pubblico che da parecchi anni sfiora nelle 3 giornate della fiera le 30.000 presenze.

Tale afflusso, anche volendo regolamentare e limitare le presenze all’interno del sito fieristico, non garantirebbe alcuna sicurezza nelle aree adiacenti dove è ipotizzabile comunque un evidente rischio di assembramenti. Non ultima, ad incidere sulla decisione presa, la constatazione che le notevoli restrizioni previste in caso di svolgimento della manifestazione in relazione alle esposizioni e al numero di visitatori ammissibili, avrebbero determinato un eccessivo ridimensionamento degli standard qualitativi e cciarso AOO – REG. CCIARSORP – PROTOCOLLO 0017825/U DEL 03/08/2020 13:49:33 quantitativi, con una conseguente delusione delle abituali aspettative delle aziende espositrici, degli operatori economici e del pubblico in generale.

Con queste premesse e nell’interesse di tutti gli attori e i fruitori di una manifestazione, che ha raggiunto lo status di assoluta eccellenza per gran parte dei settori rappresentati, ha prevalso la decisione del rinvio al prossimo anno della 46^ edizione della FAM, decisione confermata anche nell’ultima riunione del Comitato di Coordinamento della FAM, tenutasi oggi 03 agosto 2020 e durante la quale, pur con il dovuto rammarico per la dolorosa scelta di cui sopra, i componenti della Giunta Camerale presenti su delega del Presidente Agen, Dott. Salvatore Guastella e Dott. Giovanni Pappalardo, hanno tenuto particolarmente a rassicurare i rappresentanti delle Associazioni di Categoria dei settori interessati alla manifestazione intervenuti assieme ai rappresentati di enti e istituzioni, che la Camera di Commercio, nel caso le condizioni di emergenza epidemiologica dovessero protrarsi anche per l’anno 2021, che saranno valutate e poste allo studio soluzioni alternative per potere svolgere comunque una manifestazione specialistica di eccellenza individuando nuove formule che mettano al riparo da rischi per la salute pubblica, magari una edizione riservata agli addetti ai lavori da svolgersi proprio nel periodo tradizionalmente riservato alla FAM, per dare delle risposte alle esigenze di tutta una realtà produttiva fatta di imprese agricole, allevatori, commercianti dei settori connessi, produttori dell’agroalimentare ecc.., che ha sempre considerato la FAM un evento fondamentale e particolarmente proficuo nella programmazione annuale della propria attività di impresa. In tal senso sarà massimo l’impegno della Camera di Commercio del Sud Est Sicilia per il perseguimento e la tutela degli interessi delle categorie economiche che in essa sono rappresentate.

Proprio al fine di tenere vivo il contatto con gli espositori protagonisti delle precedenti edizioni e con tutti coloro che potenzialmente possono essere interessati alla manifestazione, verranno diffuse tutte le notizie e gli aggiornamenti relativi alla programmazione della FAM 2021 e di ogni altra iniziativa ad essa connessa, sul sito istituzionale www.famragusa.it e sui canali social appositamente dedicati alla FAM Ragusa.