fam-generica

Inaugurazione 43° FAM

Con il taglio del nastro tricolore da parte del Prefetto di Ragusa, Maria Carmela Librizzi ha aperto questa mattina i battenti la 43^ edizione della Fiera Agroalimentare Mediterranea, la tre giorni dedicata alla zootecnia, alla meccanizzazione agricola, all’agroalimentaretrasformato, al florovivaismo e ad altri settori complementari all’agricoltura.

La F.A.M., che rappresenta la più efficace vetrina del settore agricolo nell’area del Mediterraneo, ha ospitato al taglio del nastro, presso il Foro Boario di C.da Nunziata a Ragusa questa mattina, oltre ai rappresentanti degli enti organizzatori, in primo luogo la Camera di Commercio, che coordina i lavori organizzativi, anche il Comune di Ragusa e gli enti ed organismi che hanno collaborato, tra cui il Consorzio Provinciale degli Allevatori di Ragusa e il Corfilac. Erano altresì presenti rappresentanti delle Forze dell’Ordine, Sindaci di molti Comuni del comprensorio, Deputati regionali e nazionali, rappresentanti di Categoria. Le autorità hanno effettuato il percorso principale della Fiera che quest’anno copre quasi interamente gli 80.000 metri quadrati disponibili ed hanno avuto modo di ammirare le produzioni e le aziende della meccanizzazione agricola, dell’agroalimentare, della zootecnia con i capi più belli messi in esposizione e poi ancora il florovivaismo ed il settore dedicato agli accessori e all’utensileria, e alle attività al servizio dell’agricoltura e della zootecnia.

Già dalle prime ore di apertura presso la Fiera sono iniziati i vari concorsi in programma, tra cui quello della gara di valutazione morfologica dedicata agli allievi degli Istituti Agrari d’Italia che si è già conclusa con la vittoria dell’Istituto “Galileo Ferraris” di Ragusa per quanto riguarda la razza Frisona e con la vittoria dell’Istituto “Enrico Fermi” di Vittoria per la razza Pezzata Rossa.
A mezzogiorno la consueta conferenza stampa di presentazione per ribadire l’importanza che la F.A.M. riveste per il territorio che come ha già avuto modo di dichiarare nei giorni scorsi Pietro Agen, oggi assente per impegni istituzionali, è l’unico territorio che merita per vocazione di organizzare questo evento.

Vito D’Antona responsabile della sede ragusana della nuova Camera di Commercio ha fatto gli onori di casa ed ha ribadito l’importanza della Fiera Agroalimentare Mediterranea che anche quest’anno ospita tutte le eccellenze che il territorio esprime, annunciando una previsione di trentamila presenze. Sandro Gambuzza eletto in questi giorni nella giunta camerale della nuova “super” Camcom, nel suo intervento ha raccontato il percorso di questa Fiera che circa dieci anni fa ha allargato i suoi orizzonti e ha evidenziato gli obiettivi che adesso l’evento, in questa nuova fase, si prefigge perché le eccellenze iblee acquistino sempre più appeal e riescano a trainare anche altri settori legati al comparto agricolo.
L’assessore allo sviluppo economico del Comune di Ragusa Sebastiana Disca ha illustrato i dettagli del servizio di bus navetta che da domani pomeriggio e fino a domenica sera permetterà di risolvere il problema parcheggi.

Le conclusioni sono state affidate all’ex Presidente Peppino Giannone che ha ringraziato tutti i collaboratori che hanno lavorato per fare diventare sempre più grande la F.A.M. nonostante le difficoltà e nonostante i cambiamenti, a cominciare da Giovanna Licitra, dirigente responsabile dell’organizzazione della Fiera.
Tra gli ospiti della Fiera questa mattina anche il Console onorario d’Italia in Bulgaria Giuseppe De Francesco.